Treni da giardino - FAQ

Seleziona l'argomento delle FAQ (versione 1.0):
Scala G - LGB - Treni da giardino
Come iniziare - Quanto spazio serve - L'esercizio in esterno
Scelta dei binari - Pulizia dei binari - Massicciata - Raggi di curvatura
Alimentazione - Accessori - DCC
Locomotive - Carri e carrozze - Ruote
Edifici - Vegetazione


Scala G

Con “Scala G” si indica quel settore del fermodellismo dedicato ai treni da giardino o più genericamente ai modelli in grande scala: il rapporto di riduzione di 1:22,5 rispetto alle ferrovie reali a scartamento metrico determina un binario in scala a scartamento da 45mm. In realtà su questi binari si usano modelli di scale differenti, da 1:20 a 1:29.

LGB

LGB (Lehmann Gross Bahn) è la casa modellistica tedesca che nel 1968 ha introdotto sul mercato i modelli in scala G, destinati all'uso esterno. Nulla vieta ovviamente a collezionisti e modellisti di usare i modelli LGB all'interno.

Treni da giardino

I treni (o ferrovie) da giardino sono tracciati modellistici in grande scala (da 1:20 a 1:29) progettati per funzionare in esterno. Modelli, binari e accessori sono costruiti con materiale che resistono agli agenti atmosferici.


Torna all'indice delle FAQ

Come iniziare

Il sistema più semplice per entrare nel mondo dei treni da giardino è acquistare uno starter set, che di solito contiene una locomotiva, dei carri/carrozze, binari e un alimentatore. In pochi minuti è quindi possibile far circolare il vostro nuovo treno. In seguito si possono comprare modelli, binari e accesso in modo da ingrandire sempre di più il proprio impianto. I binari possono essere montati e smontati velocemente, sul pavimento di casa, sul terrazzo o sull'erba.

Quanto spazio serve

Il cerchio di binari più piccolo occupa 120cm di diametro, ma ovviamente la voglia di collocare nuovi binari porterà a fare grandi progetti e l'unico limite sarà il budget disponibile per il nostro hobby: si consiglia in ogni caso di procedere con gradualità, perché con l'aumentare delle dimensioni i tracciati diventano sempre più complessi da gestire.

L'esercizio in esterno

Per gli impianti temporanei non occorre alcuna precauzione particolare, se non quella di posare i binari in piano e di evitare di fare circolare le locomotive sotto la pioggia battente (o di asciugarle con cura nel caso si bagnassero). Per i tracciati fissi, esistono diverse tecniche di posa del binario per fare in modo, come nelle ferrovie reali, che il binario sia fissato al terreno. Anche le scatole di manovra di scambi e segnali LGB sono progettate per l'uso esterno.


Torna all'indice delle FAQ

Scelta dei binari

Per l'esercizio in esterno è necessario utilizzare binari adatti: le rotaie dei binari LGB sono costruite con uno spessore di ottone in grado garantire la conduzione di corrente necessaria all'alimentazione delle locomotive. Solo nel caso si utilizzino modelli a batteria o a vapore vivo, si possono usare altri tipi di binari.

Pulizia dei binari

I binari in esterno tendono a cumulare sporcizia sul profilo della rotaia, il che può rendere problematica a captazione di corrente da parte dei modelli, per questo motivo bisogna porre particolare attenzione alla pulizia dei binari. Nel caso di tracciati di dimensioni ridotte, è sufficiente utilizzare la “gomma” LGB, oltre a usare un carro con i pattini pulisci rotaie in composizione a un treno. Nel caso di tracciati più complessi si può acquistare una locomotiva dotata di un dispositivo a fesa che pulisce le rotaie al suo passaggio.

Massicciata

Negli impianti fissi la massicciata è un elemento importante sia dal punto di vista estetico che da quello operativo. Si consiglia di posare un primo strato di grani di dimensioni più grosse al quale sovrapporne uno con ghiaia dal diametro ridotto, più vicino alla scala di riduzione. Per fissare il tutto si possono usare colla vinilica o cemento in polvere diluiti in acqua.

Raggi di curvatura

Più i raggi di curvatura sono ampi e più sono realistici, oltre a favorire la circolazione dei treni. Naturalmente è necessario molto più spazio, per cui valutate con attenzione in fase di progetto quali raggi di curvatura adottare. Tutti i modelli LGB sono costruiti per circolare sul raggio minimo da 120cm di diametro (R1).


Torna all'indice delle FAQ

Alimentazione

Per alimentare con il sistema tradizionale (analogico) le locomotive in scala G si usano alimentatori che erogano 24V cc e una corrente di almeno un 1 Ampere. Se il tracciato è molto esteso o ci sono numerose locomotive e gli accessori in funzione è necessario utilizzare alimentatori in grado di erogare diversi Ampere (anche 10). Tuttavia per impianti particolarmente estesi potrebbe essere preferibile suddividere elettricamente il tracciato in più sezioni e alimentare ciascuna con un proprio alimentatore. Il maggiore impegno è ricompensato dalle migliori caratteristiche operative, potendo regolasre la velocità e il senso di marcia di ogni sezione indipendentemente dalle altre.

Accessori

Scambi, segnali e altri accessori vengono alimentati da trasformatori a 18V ca. Per i collegamenti è meglio usare fili con sezione da almeno 1,5mm. Scatole di derivazione, pulsantiere e accessori simili vanno protetti, quindi collocati all'interno di edifici o nelle scatole adatte ad uso esterno.

DCC

Anche in scala G si può godere di tutti i vantaggi derivanti dalla gestione al DCC, come comandare più locomotive contemporaneamente senza la necessità di fare sezionamenti sulle rotaie e attivare una serie di funzioni tramite un comando a distanza. Per la gestione digitale del tracciato occorre dotarsi di una centrale di comando, oltre a installare i decoder su locomotive e accessori. Per gli impianti in scala G si consiglia di adottare sistemi di adeguata potenza (da almeno 8 ampere) e decoder concepiti appositamente per le locomotive in grande scala.


Torna all'indice delle FAQ

Locomotive

Le locomotive LGB possono circolare in qualsiasi condizione atmosferica, naturalmente con le dovute precauzioni, in caso di neve per esempio. I modelli più semplici sono dotati di un solo motore, mentre quelle più grandi di due e sono in grado di trainare lunghi convogli, su pendenze massime del 2%. Di solito sono dotate di illuminazione, mentre per le locomotive a vapore è possibile attivare il dispositivo fumogeno, che simula il vapore dei prototipi reali. Su alcuni modelli è installato un suono elettronico che funziona con il sistema analogico tradizionale. Da molti anni ormai, diversi modelli sono già dotati di decoder e quindi pronti a funzionare su tracciati DCC.

Carri e carrozze

La vasta gamma di materiale trainato comprende carri e carrozze a due assi e a carrelli, muniti di gancio a occhiello alle due estremità e di un solo uncino... Su impianti con numerose pendenze si consiglia di montare il secondo uncino all'estremità che ne è originariamente sprovvista. Solo sui modelli più costosi è montata l'illuminazione di serie, in ogni caso facilmente installabile tramite kit già pronti su tutte le carrozze.

Ruote

Di norma le ruote montate sul materiale trainato sono in plastica. Per un esercizio più regolare e per evitare che le rotaie si sporchino, è consigliabile la sostituzione con ruote in metallo. Sono disponibili anche delle ruote a cuscinetti con prese di corrente a cui è possibile collegare i kit di illuminazione delle carrozze.


Torna all'indice delle FAQ

Edifici e personaggi

Tutte le marche più note del settore offrono edifici e accessori per il paesaggio per la scala G: sono costruiti in materiale resistente per l'uso in esterno.

Vegetazione

In questo caso per completare il paesaggio del tracciato si utilizzano erba e piante vere naturalmente. L'unica accortezza consiste nel selezionare tipi di piante che non crescono in modo eccessivo, come le conifere nane, in modo che anche la vegetazione sia “in scala”.


Torna all'indice delle FAQ

Esclusiva: LGB LOK

Il libro delle Locomotive LGB
LGB LOK

Accessori Pola G

Case, stazioni, personaggi e molto altro da Pola G per completare il vostro tracciato.

Come acquistare

La guida su come acquistare da TdG.

Il "tuo" tracciato

Vorresti realizzare un tracciato in giardino o sul terrazzo? Con poche informazioni ti possiamo fornire un preventivo personalizzato.

Starter Set

Il modo migliore per entrare nel mondo dei treni da giardino è iniziare con uno starter set LGB.

Usato LGB

Controlla la lista dell'usato LGB.

Listino/catalogo LGB

Per visionare il listino prezzi LGB e la disponibilità dei prodotti consulta il catalogo on line.